venerdì 24 giugno 2011

Living Dead Girl di Elizabeth Scott

Cambiamo completamente genere per questa seconda segnalazione, passando alla narrativa young adult. Ho in wish list moltissimi libri che vorrei veder pubblicati in Italia, ma ho deciso di cominciare da questo perchè, sin da quando ne ho letto la trama la prima volta, ne sono rimasta catturata, affascinata. Certo, quello che viene affrontato non è un tema facile, e ho letto alcune recensioni negative: ma sapete qual era in questi commenti la critica mossa a questo libro? Living Dead Girl veniva definito "crudo" e "disturbante": ecco, questo ha invogliato ancora di più la mia piccola mente malata a leggere questo libro!

Living Dead Girl
(La ragazza morta vivente)
di


Una volta, ero una piccola bambina che scomparve.
Una volta, il mio nome non era Alice.
Una volta, non sapevo quanto fossi fortunata.
Quando Alice aveva dieci anni, Ray la portò via dalla sua famiglia, i suoi amici, la sua vita. Imparò presto a rinunciare a ogni potere, a sopportare ogni dolore. Attendeva semplicemente che l'incubo finisse.

Ora Alice ha quindici anni e Ray la ha ancora con sè, ma l'uomo parla sempre più spesso di uccidere la ragazza. Egli non sa che è proprio quello che lei vorrebbe. Ma Alice non sa che lui ha in mente qualcosa di più terrificante della morte per lei.
Questa è la storia di Alice. E' una storia che non avete mai ascoltato prima e, una volta che l'avrete fatto, non la dimenticherete mai.


LINGUA: inglese
EDITORE: Simon Pulse
DATA DI PUBBLICAZIONE: 2 settembre 2008
PAGINE: 170
PREZZO: 11,80€ / 6,24€*

L'AUTRICE

Elizabeth Scott è nata nel 1972 da una coppia di insegnanti. Dopo una laurea in studi europei ha svolto diversi lavori molto differenti tra loro, dall'editor al venditore di hardware. Ha deciso di scrivere libri per giovani adulti perchè non sopporta sentir dire alle persone che è facile essere adolescenti. E' un'autrice molto prolifica, e tra i suoi libri ricordiamo Between here and forever, The unwritten rule, Grace e As I wake. Nessuno di questi purtroppo è stato tradotto in Italia.


DICONO DI QUESTO LIBRO:

La Scott dà a frasi emotivamente strazianti un significato completamente nuovo in questo libro bruciante... la fine lascerà i lettori senza fiato.
Booklist (Starred Review)

Il ritratto della Scott dell'esperienza di un bambino rapito è incredibilmente autentico. Sarà di conforto per quei ragazzi che si sono sentiti abbandonati, soli, o intrappolati in qualche situazione, dando loro una speranza per la libertà che può sembrare impossibile.
KLIATT

Allora, vi intriga? Lo so, non è un libro facile, ma io non vedo l'ora di leggerlo!

(Ogni contenuto in inglese è stato da me qui tradotto amatorialmente, per cui mi scuso per eventuali imprecisioni).

*I prezzi si riferiscono all'edizione hardback e alla paperback su Bookdepository.

2 commenti:

Sara Booklover ha detto...

Dalla presentazione mi piace proprio tanto *___*
Adoro tutto ciò che viene definito "crudo" e "disturbante", quindi queste caratteristiche per me non possono che essere un pregio!!!
Spero davvero che verrà pubblicato qui da noi!

Chrysallis ha detto...

Questo sì che è un libro che vorrei veder pubblicato in Italia! *_*